Biografia

Elena Sofia Ricci nasce a Firenze il 29 Marzo 1962.

Esordisce giovanissima in teatro con Mario Scaccia ne La scuola delle mogli di Moliere. Debutta al cinema con Pupi Avati nel film Impiegati che le vale il Globo D’Oro come miglior attrice rivelazione.

La sua carriera prosegue tra cinema, teatro e televisione dando così prova della sua versatilità.

Protagonista di molte fiction di successo come Caro maestro, nel 1996 Orgoglio, a partire dal 2004 e dal 2006 con la fiction I Cesaroni. Dal 2011 interpreta il ruolo di Suor Angela nella fiction Che Dio ci aiuti.

Nel 2006 nella fiction Giovanni Falcone, l’uomo che sfidò Casa Nostra, veste i panni di Francesca Morvillo, moglie del giudice Falcone.
Molti i film per la televisione e per il cinema che la vedono impegnata nel sociale come: Tutti i rumori del mondo, Gli ultimi del Paradiso, Fratelli, Contro ogni volontà, Mio figlio ha 70anni con Philippe Noiret, Le due Leggi, Noi siamo Francesco e l’Amore Rubato.
E’ protagonista anche di film d’impegno storico – culturale come Caravaggio, Storie di guerra e di amicizia e Romeo e Giulietta.

Nel cinema vince numerosi premi come miglior attrice protagonista: David di Donatello, Nastro D’Argento e il Ciak D’Oro per il film Io e mia sorella 1987 di Carlo Verdone. Nel 1990 per il film Ne parliamo lunedì vince nuovamente il David di Donatello e il Ciak D’Oro come miglior attrice protagonista. Nello stesso anno interpreta Cristina Arquati nel film “In nome del popolo sovrano” diretta da Luigi Magni.

Nel 2010 è al cinema in  Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso, in cui è diretta da Giovanni Veronesi e in Mine Vaganti di Ferzan Ozptek, per il quale viene candidata al David di Donatello e vince il Ciak D’Oro e il Nastro D’Argento alla miglior attrice non protagonista. Nel 2011 recita nel film Tutta colpa della musica di Ricky Tognazzi. Nel 2014 è di nuovo tra i protagonisti del film Allacciate le cinture di Ferzan Ozptek e nel 2015 è nel film “Ho ucciso Napoleone” di Giorgia Farina.

In questi lunghi anni non dimentica mai il teatro, ricordiamo principalmente la sua interpretazione in Macbeth nel 1994, regia di Giancarlo Sepe, vicino a Franco Branciaroli, nel quale interpreta il ruolo di Lady Macbeth; nel 1997 e nel 2000 è diretta da Armando Pugliese in Estate e fumo di Tennesee Williams dove interpreta Alma Winemiller e in Come tu mi vuoi di Luigi Pirandello dove interpreta l’Ignota; nel 2003 in Metti una sera a cena di Giuseppe Patroni Griffi, nel 2015 diretta da Armando Pugliese interpreta I Blues di Tennesee Williams. Nel 2016 debutta alla regia dello spettacolo teatrale Mamma mia bella. Nel 2018 interpreta, diretta da Armando Pugliese, Vetri rotti di Arthur Miller.

Molte le sue interpretazioni in co-produzioni internazionali tra le quali La rivolta degli impiccati di Jean Luis Buñuel, Un otage de trop di Philippe Galland, Radetzkymarsch di Axel Conti, Clarissa di Jacques Deray, Jesus di Roger Young, Stern de liebe di Marijan David Vajda, Fabio Montale di Josè Pinheiro, Romeo e Giulietta di Riccardo Donna.

Il 6 luglio 2016 vince il CinèCiak d’Oro Classic con la seguente motivazione: “Ha saputo diventare un classico delle famiglie italiane e degli appassionati di cinema. E la sua presenza innesca sempre nei personaggi femminili una vena di piccola follia”

Filmografia

Cinema

  • Arrivano i gatti, regia di Carlo Vanzina (1980)
  • Canto d’amore, regia di Elda Tattoli (1982)
  • Zero in condotta, regia di Giuliano Carnimeo (1983)
  • Impiegati, regia di Pupi Avati (1984)
  • Una domenica sì, regia di Cesare Bastelli (1986)
  • Il viaggio difficile, regia di Giorgio Pelloni (1986)
  • Una donna a Venezia, regia di Sandro Bolchi (1986)
  • Sposi, regia di Pupi Avati (1987)
  • Ultimo minuto, regia di Pupi Avati (1987)
  • La rivolta degli impiccati, regia di Juan Luis Buñuel (1987)
  • Io e mia sorella, regia di Carlo Verdone (1987)
  • Cinématon #940, regia di Gérard Courant (1987)
  • Chiara e Francesca, regia di Pino Passalacqua (1988)
  • Burro, regia di José María Sánchez (1989)
  • L’assassina, regia di Beat Kuert (1989)
  • Ne parliamo lunedì, regia di Luciano Odorisio (1990)
  • In nome del popolo sovrano, regia di Luigi Magni (1990)
  • Ma non per sempre, regia di Marzio Casa (1991)
  • Contro ogni volontà, regia di Pino Passalacqua (1991)
  • Persone perbene, regia di Francesco Laudadio (1992)
  • Non chiamarmi Omar, regia di Sergio Staino (1992)
  • E quando lei morì fu lutto nazionale, regia di Lucio Gaudino (1993)
  • Stefano Quantestorie, regia di Maurizio Nichetti (1993)
  • Un otage de trop, regia di Philippe Galland (1993)
  • Anime fiammeggianti, regia di Davide Ferrario (1994)
  • L’aquila della notte, regia di Cinzia TH Torrini (1994)
  • Tra noi due tutto è finito, regia di Furio Angiolella (1994)
  • Mister Dog, regia di Gianpaolo Tescari (1995)
  • Vendetta, regia di Mikael Håfström (1995)
  • Esercizi di stile, regia di Luigi Magni (1996)
  • Donna di piacere, regia di Paolo Fondato (1997)
  • Squadra mobile scomparsi, regia di Claudio Bonivento (1999)
  • Mio figlio ha 70 anni, regia di Giorgio Capitani (1999)
  • Commedia sexy, regia di Claudio Bigagli (2001)
  • Come si fa un Martini, regia di Kiko Stella (2001)
  • Stern der Liebe, regia di Marijan David Vajda (2001)
  • Il pranzo della domenica, regia di Carlo Vanzina (2003)
  • Alla fine della notte, regia di Salvatore Piscicelli (2003)
  • Ex, regia di Fausto Brizzi (2009)
  • Mine vaganti, regia di Ferzan Özpetek (2010)
  • Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso, regia di Giovanni Veronesi (2010)
  • L’ultimo gattopardo: Ritratto di Goffredo Lombardo, regia di Giuseppe Tornatore (2010)
  • Tutta colpa della musica, regia di Ricky Tognazzi (2011)
  • Allacciate le cinture, regia di Ferzan Özpetek (2014)
  • Noi siamo Francesco (2015)
  • Ho ucciso Napoleone, regia di Giorgia Farina (2015)
  • L’amore rubato, regia di Irish Braschi (2016)
  • Il tuttofare, regia di Valerio Attanasio (2018)

Televisione

  • Quei 36 gradini, regia di Luigi Perelli – miniserie TV (1984)
  • Un uomo in trappola, regia di Vittorio De Sisti – miniserie TV (1985)
  • Little Roma, regia di Francesco Massaro – miniserie TV (1987)
  • Sound, regia di Biagio Proietti – film TV (1988)
  • La vita che ti diedi, regia di Gianfranco Mingozzi – film TV (1991)
  • Il segno del comando, regia di Giulio Questi – film TV (1992)
  • Radetzkymarsch, regia di Gernot Roll & Axel Corti – – miniserie TV (1994)
  • Caro maestro, regia di Rossella Izzo – serie TV (1996 – 1997)
  • La forza dell’amore, regia di Vincenzo Verdecchi – miniserie TV (1998)
  • Clarissa, regia di Jacques Deray – film TV (1998)
  • Jesus, regia di Roger Young – miniserie TV (1999)
  • Il rumore dei ricordi, regia di Paolo Poeti – miniserie TV (2000)
  • Torniamo a casa, regia di V. Jalongo – miniserie TV (2000)
  • Fabio Montale, regia di José Pinheiro – miniserie TV (2002)
  • Storia di guerra e d’amicizia, regia di Fabrizio Costa – miniserie TV (2002)
  • Un papà quasi perfetto, regia di Maurizio Dell’Orso – miniserie TV (2003)
  • Orgoglio, di registi vari – serie TV (2004 – 2006)
  • Fratelli, regia di Angelo Longoni – film TV (2006)
  • Giovanni Falcone, l’uomo che sfidò Cosa Nostra, regia di Andrea Frazzi – film TV (2006)
  • I Cesaroni, regia di Francesco Vicario – serie TV (2006 – 2012)
  • Tutti i rumori del mondo, regia di Tiziana Aristarco – film TV (2007)
  • Caravaggio, regia di Angelo Longoni – miniserie TV (2008)
  • Amiche mie, regia di Luca Miniero – serie TV (2008)
  • Gli ultimi del Paradiso, regia di Luciano Manuzzi – miniserie TV (2010)
  • Agata e Ulisse, regia di Maurizio Nichetti (2010)
  • Che Dio ci aiuti, regia di Francesco Vicario – serie TV, (2012)
  • Le due leggi, regia di Luciano Manuzzi – miniserie TV (2012)
  • Che Dio ci aiuti 2, regia di Francesco Vicario – serie TV, (2013)
  • Romeo e Giulietta, regia di Riccardo Donna – miniserie TV (2014)
  • Che Dio ci aiuti 3, regia di Francesco Vicario – serie TV, (2014)
  • Che Dio ci aiuti 4, regia di Francesco Vicario – serie TV, (2016)

Teatro

  • La scuola delle mogli (1981) regia di M. Mattolini
  • Il bugiardo (1983) regia di A. Piccardi
  • L’invito al castello (1983) regia di M. Ferrero
  • Beatles back (1985) regia di R .Mattioli
  • Macbeth (1994) regia di G. Sepe
  • Estate e fumo (1997) regia di Armando Pugliese
  • Come tu mi vuoi (1999) regia di Armando Pugliese
  • Metti una sera a cena (2003) regia di G. P. Griffi
  • I Blues (2015) regia di Armando Pugliese
  • Mamma Mia Bella! (2016) regia di Elena Sofia Ricci
  • Vetri rotti (2018) regia di Armando Pugliese

Videoclip

  • 2000 – Tu sì ‘na cosa grande, cantata da Renato Zero.
  • 2009 – Ancora qui, canzone di Renato Zero.

Premi e riconoscimenti

Nella sua carriera, Elena Sofia Ricci ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui 2 David di Donatello, due Nastri d’Argento, 1 Globo d’Oro e 3 Ciak d’oro. Nel 2010 riceve la laurea honoris causa in Scienze della comunicazione.

David di Donatello
Anno Titolo Categoria Risultato
1988 Io e mia sorella Migliore attrice non protagonista Vinto
1990 Ne parliamo lunedì Migliore attrice protagonista Vinto
2010 Mine vaganti Migliore attrice non protagonista Candidatura
Nastro d’argento
Anno Titolo Categoria Risultato
1988 Io e mia sorella Migliore attrice non protagonista Vinto
1991 Ne parliamo lunedì Migliore attrice protagonista Candidatura
2010 Mine vaganti Migliore attrice non protagonista Vinto
Globo d’oro
Anno Titolo Categoria Risultato
1984 Impiegati Miglior attrice rivelazione Vinto
Ciak d’oro
Anno Titolo Categoria Risultato
1988 Io e mia sorella Migliore attrice non protagonista Vinto
1990 Ne parliamo lunedì Migliore attrice protagonista Vinto
2010 Mine vaganti Migliore attrice non protagonista Vinto
2010 Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso Migliore attrice non protagonista Candidatura

Altri premi

  • 1984 – Telegatto per lo sceneggiato Quei trentasei gradini
  • 1988 – Donna Roma
  • 1989 – Premio Flaiano
  • 1990 – Premio Fiuggi
  • 1990 – Premio Palombara Sabina migliore attrice
  • 1991 – Premio San Valentino D’Oro
  • 1991 – Premio Saint Vincent premio Fascino Alitalia
  • 1996 – Telegatto per Caro maestro
  • 2000 – Premio Internazionale Flaiano come miglior interprete film tv
  • 2003 – Grolla d’Oro
  • 2003 – Premio Saint Vincent
  • 2004 – Premio Valentino Magna Grecia
  • 2004 – Premio Simpatia
  • 2005 – Premio Speciale “Fiore di Roccia” come protagonista per Orgoglio
  • 2006 – Premio Afrodite come Miglior Attrice di Fiction
  • 2007 – Premio Salvo Randone
  • 2007 – Premio Efebo d’oro
  • 2009 – Premio Internazionale del Cinema Rodolfo Valentino
  • 2010 – 67ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia
  • Premio Kinéo – Diamanti al Cinema come miglior attrice non protagonista per Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso di Giovanni Veronesi
  • 2010 – 67ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia
  • Premio Kinéo – Diamanti al Cinema come miglior attrice non protagonista per Mine vaganti di Ferzan Özpetek
  • 2013 – Premio Roma Fiction Fest come miglior attrice di Tv Comedy
  • 2013 – Premio L.A.R.A Roma Fiction Fest come miglior interprete in Che Dio ci aiuti 2
  • 2013 – Premio Alberto Sordi
  • 2014 – Premio Marisa Bellisario per lo spettacolo
  • 2014 – 71ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia
  • Premio Kinéo – Diamanti al Cinema come miglior attrice non protagonista per Allacciate le cinture di Ferzan Özpetek